giovedì 19 febbraio 2009

HO VISTO COSE CHE VOI UMANI NON POTETE NEMMENO IMMAGINARE….

Oggi sono agghiacciata come poche volte nella mia umile e semplice vita…………….non ci sono parole per definire, quello che questa mattina ho appreso passeggiando davanti a i quotidiani, affissi nel mio paesucolo.

Ora, che il nano malefico fosse un burlone, noi, questo l0 sapevamo, che si impegnasse quotidianamente ad appiopparci ministri analfabeti e ignoranti, per far lavorare Neri Marcorè e colleghi, lo sapevamo, che fosse il più ridicolo di tutta l’Europa, ce lo aveva già dimostrato senza lesinare………….ma ora ha sputato sulla decenza del vero dolore e della imperterrita costanza di un paese che ha perso una generazione per colpa di…………….UNA PARTITA A CALCETTOOOOOOOOOOOOO!?!?

MA BRUTTO IGNOBILE ESSERE MA CHI TI HA DATO IL POTERE DI DI FAR PASSARE DALLA TUA BOCCA L’INTOCCCABILE RICORDO DEI DESAPARECIDOS, IO TI BUTTEREI IN PLAZA  DE MAYO E LASCEREI CHE “LE MADRI” DI TUTTE LE BATTAGLIE, LE SIGNORE DEI FAZZOLETTI BIANCHI, TI SBRANASSERO A MORSI, UN MORSO PER OGNI  FIGLIO PERDUTO, MORSI FORTI TRENT’ANNI, FINO A CHE DI TE NON NE RIMANGA NEMMENO LA SUDICIA PUZZA………………questo è quello che penso, perchè deve sapere mio inutile signor nessuno, io sono una madre e le posso garantire che il dolore di una madre non si tocca, non si scherza e non si deride, perchè una madre non smette mai di volere il proprio figlio anche se deve strisciare vecchia e stanca per trent’anni intorno a una piazza……

cartelmadres20040426gr

256063_0

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Franka....bellissimo il post.....ma io che sono dall'altra parte del mondo ora vado su repubblica on line per capire che è successo!!!!!!!!!!!
Sara

Gio' ha detto...

Ciao, non so cosa abbia detto lo psiconano ma me ne preoccupo di default.
In compenso, benchè io sia figlio e non padre, vi dico che anche solo passare a plaza de mayo come turista e farsi un paio di giri con le madri... fa effetto, una sensazione bella di condivisione, anche se, chiaramente, la condivisione nasce dalla tragedia che nessun essere umano degno di questo nome dovrebbe osare denigrare. In compenso ho scopoerto il vostro blog da quello del cavoletto, ancora non ho girato assai ma l'ho cmq inserito trai preferiti. buona continuazione, giovanni